CONOSCENZA PIÙ APPROFONDITA ...  

... nella funzione della superficie oculare e nello sviluppo della Malattia da Occhio Secco 

ZIELGRUPPEN-Symbol-Bilder VERSCHIEDENE 4 SCIENTIST mit Auge.jpg

Choose your CHAPTER of Interest  - or simply read along ... which may be most instructive

LA SUPERFICIE OCULARE

La SUPERFICIE OCULARE deve essere costantemente umidificata per mantenere la sua salute e quindi una visione perfetta.


Cos’è la superficie oculare?

=> Il tessuto umido sulla parte anteriore del bulbo oculare!

La SUPERFICIE OCULARE è il tessuto mucoso umido sulla parte anteriore dell'occhio. Oltre alla Cornea e alla Congiuntiva immediatamente visibili, che sono bagnate dalle lacrime, essa è costituita dalla Ghiandola Lacrimale per la produzione delle lacrime, e dal Sistema di Drenaggio per lo smaltimento del liquido lacrimale "usato"

La CONGIUNTIVA è un organo di supporto per la cornea e contribuisce alla salute della stessa. Copre la parte anteriore del bulbo oculare e la parte posteriore delle palpebre, formando così il sacco congiuntivale che si apre verso l'esterno solo a livello della fessura palpebrale dove il tessuto è coperto da un film di lacrime - il film lacrimale. (La larghezza del sacco congiuntivale e del film lacrimale sono molto esagerate nel disegno schematico per ragioni didattiche - normalmente le palpebre dell'occhio toccano il bulbo oculare e trasformano il sacco congiuntivale "reale" in una semplice fessura umida tra le palpebre e il bulbo, e dove il film lacrimale è molto sottile.).


Perché La Superficie Oculare è umida?

=> Per preservare la sua salute e integrità !

Soltanto una cornea umida può rimanere trasparente 

La Superficie Oculare è un tessuto mucoso umido per rendere la Cornea transparente.

Deve essere mantenuta costantemente UMIDA - in ogni istante ed in ogni situazione - per rimanere sana e intatta la Superficie Oculare è costantemente immersa nel liquido lacrimale.

Il veicolo per l'umidità è costituito dalle LACRIME che sono prodotte dalle ghiandole specifiche e smaltite mediante il sistema di drenaggio lacrimale che arriva all'interno del naso. 

Il continuo turnover delle lacrime sulla superficie oculare va (1) dalla loro maggiore produzione nella ghiandola lacrimale alla (2) parte immediatamente visibile della cornea ed alla congiuntiva che deve costantemente bagnare (3) al sistema di drenaggio lacrimale che conduce le lacrime all'interno del naso. 


Le lacrime sono l'Essenza ed il Veicolo dell'Umidità sulla Superficie Oculare 

 

Il FLUIDO lacrimale, di solito chiamato semplicemente'LACRIME 'è prodotto / secreto dalle Ghiandole della Superficie Oculare.

Dopo il loro "utilizzo" sulla superficie oculare, che consiste con il bagno della cornea e della congiuntiva ...

... le lacrime vengono scaricate dalla superficie bulbare nel sistema di drenaggio lacrimale verso il naso.

La produzione continua di nuove lacrime e il loro flusso sulla superficie oculare è quindi della massima importanza per la salute e la chiarezza della CORNEA e quindi per la VISIONE distinta.

Inoltre, lo smaltimento regolamentato delle "lacrime" dalla superficie oculare è molto importante perché c'è poco spazio sulla superficie oculare per il fluido.

In realtà nemmeno una goccia di fluido extra, ad es. di colliri, in genere può essere trattenuto e quindi la maggior parte di esso scorre in genere oltre il margine della palpebra.

 

In contrasto con un vero Occhio ASCIUTTO, con una netta mancanza di lacrime, l'aumento della produzione di lacrime come si vede in un 'Occhio'  irritato ... o, una diminuzione delle lacrime dalla superficie oculare, come si vede in una palpebra anormale anche la forma definita "ectropion" può portare a problemi.

Entrambe queste condizioni con "troppe lacrime" sulla superficie oculare portano tipicamente a gocciolare (continuo) delle lacrime sul margine della palpebra, che viene definito "epifora" dal clinico.

Quindi ... possiamo vedere che la superficie oculare non è troppo diversa dalla nostra esperienza nella vita quotidiana - troppo può essere altrettanto faticoso che troppo piccolo.


Cos'è il FILM LACRIMALE ... e a cosa serve?

=> è un film fluido con una certa struttura stratificata

=> Fornisce l'umidità e la visione!

 Un'occhiata al FILM LACRIMALE. La fase principale del film lacrimale sovrastante la cornea trasparente è composta dal fluido acquoso della ghiandola lacrimale. Sotto si trovano le numerose protrusioni simili a dita delle cellule di superficie. La loro cellula adiacente e le mucine secche e sciolte (filamenti rosa) costituiscono lo strato di mucina basale che lega l'acqua delle lacrime alla cellule della superficie oculare. Le mucine si mescolano con l'acqua e insieme formano un gel di acqua-mucina. La superficie del film lacrimale è ricoperta da uno strato di olio molto sottile costiuito dai lipidi delle ghiandole di Meibomio. Lo strato lipidico ha lo stesso spessore e la colorazione di un film d'olio su una pozza d'acqua. Una funzione principale dello strato di olio è di ritardare l'evaporazione della fase principale acquosa delle lacrime. Di conseguenza, un deficit lipidico dovuto ad una disfunzione delle ghiandole di Meibomio è attualmente considerato come il principale fattore causale della malattia dell'occhio secco.

Un'occhiata al FILM LACRIMALE. La fase principale del film lacrimale sovrastante la cornea trasparente è composta dal fluido acquoso della ghiandola lacrimale. Sotto si trovano le numerose protrusioni simili a dita delle cellule di superficie. La loro cellula adiacente e le mucine secche e sciolte (filamenti rosa) costituiscono lo strato di mucina basale che lega l'acqua delle lacrime alla cellule della superficie oculare. Le mucine si mescolano con l'acqua e insieme formano un gel di acqua-mucina. La superficie del film lacrimale è ricoperta da uno strato di olio molto sottile costiuito dai lipidi delle ghiandole di Meibomio. Lo strato lipidico ha lo stesso spessore e la colorazione di un film d'olio su una pozza d'acqua. Una funzione principale dello strato di olio è di ritardare l'evaporazione della fase principale acquosa delle lacrime. Di conseguenza, un deficit lipidico dovuto ad una disfunzione delle ghiandole di Meibomio è attualmente considerato come il principale fattore causale della malattia dell'occhio secco.


Qual è il ruolo delle Palpebre?

=> Distribuiscono il FILM Lacrimale pre-oculare essenziale ! 

This schematic animated diagram illustrates the principal eye lid function of tear spreading - actual tear drops occur in the palpebral fissure only during increased tear secretion.

Il movimento di strofinamento della palpebra superiore durante l'ammiccamento distribuisce le lacrime nel sottile e omogeneo film lacrimale. 

Questo movimento di ammiccamento delle palpebre non è solo necessario per mantenere l'umidità del tessuto nella fessura palpebrale ...

... ma, allo stesso tempo, il film lacrimale è la superficie principale per la refrazione della luce per fornire una visione perfetta.

Un'altra funzione dell'ammiccamento è che la forza del muscolo delle palpebre esprime un po' di olio dalle ghiandole di Meibomio all'interno delle palpebre.

Una mancanza di ammiccamento porta quindi a una mancanza di olio sul film lacrimale e alla sua instabilità.

In conclusione, i prerequisiti necessari per un film lacrimale stabile e quindi per la salute della superficie oculare e l'acuità visiva sono la SECREZIONE del fluido lacrimale da parte delle ghiandole e la FORMAZIONE del film lacrimale dall'azione dell'ammiccamento delle palpebre ...

... di conseguenza un'alterazione della funzione della ghiandola e / o della funzione palpebrale può portare a una condizione di secchezza oculare - se questo si verifica cronicamente, può provocare la Malattia dell'Occhio Secco.

Oltre a distribuire il film lacrimale dal liquido lacrimale, l'azione delle palpebre durante l'ammiccamento contribuisce anche al drenaggio del liquido lacrimale "usato" attraverso il sistema di drenaggio lacrimale nel naso.


PERCHÈ la Superficie Oculare è così importante ?

=> La Salute della Superficie Oculare è un Pre-Requisito per la Visione !

La Superficie Oculare sana fornisce una finestra limpida dell'occhio per percepire la luce dall'ambiente.

Senza una superficie oculare sana tutte le fasi successive del processo di visione sono prive di significato.


alcuni dettagli sulla malattia dell'occhio secco

La MALATTIA dell'OCCHIO SECCO è una compromissione dell'umidità permanente della Superficie Oculare con conseguente Distruzione del Tessuto e Riduzione dell' Acuità Visiva.

 

COSA È LA MALATTIA DELL'OCCHIO SECCO?  

=>  Un'Alterazine del FILM Lacrimale che tipicamente conduce al Danno del Tessuto della Superficie Oculare 


La malattia dell'occhio secco è spesso definita come "Cheratocongiuntivite Sicca" (KCS) o semplicemente nota come "Occhi Secchi", Occhi che Bruciano, Occhi Pruriginosi, Palpebre pesanti, Occhi stanchi ... e molte altre espressioni colloquiali che si riferiscono all'uno o all'altro modo di descrivere l'irritazione oculare.

La Malattia dell'Occhio Secco è una complessa disregolazione dell'anatomia funzionale della superficie oculare che compromette l'umidità permanente e l'integrità del tessuto e quindi la sua salute e la visione intatta.

Di solito si accompagna a segni e sintomi di secchezza oculare, irritazione oculare, distruzione dei tessuti e dolore e anche a problemi visivi, principalmente nel senso di un'acutezza visiva fluttuante. e visione offuscata.


QUALI sono i  FATTORI CAUSATIVI per la Malattia dell'Occhio Secco ?

=> Una Deficienza nella PRODUZIONE DI Componenti Lacrimali e/ o una deficienza nella FORMATIONE di un film lacrimale stabile sono i fattori causativi principali che conducono ad un conseguente essiccamento e danno del tessuto 


FATTORI CAUSATIVI di base per la patologia sono:

(1) una carenza di SECREZIONE / PRODUZIONE Ghiandolare Lacrimale per qualsiasi patologia delle ghiandole oculari che porta ad una quantità insufficiente e / o alla qualità delle lacrime e / o
(2) una deficienza nella FORMAZIONE di un FILM Lacrimale sufficientemente stabile con le secrezioni disponibili, da qualsiasi problema palpebrale o di ammiccamento (definito come Lid- e Blinking Dysfunction - LBD).
Le alterazioni nella funzione delle ghiandole oculari e / o del meccanismo dell'ammiccamento portano a INSTABILITÀ del FILM Lacrimale e quindi a compromissione della umidità permanente della superficie oculare. Una umidità insufficiente provoca quindi DANNI sul tessuto della superficie oculare!


SINTOMI TIPICI

 nella Malattia dell'Occhio Secco

Quali sono i tipici SINTOMI della Malattia dell'Occhio Secco?

=> Tipici SINTOMI soggettivi sono vari gradi di Secchezza Oculare, Visione Annebbiata, Irritazione e Dolore !


I fattori causali di base della secrezione insufficiente e / o la formazione insufficiente del film lacrimale portano tipicamente a SINTOMI quali:

  • Secchezza, prurito e sensazione di corpo estraneo

                   -  inizialmente, episodi occasionali di aumento del flusso lacrimale e lacrimazione possono alternarsi a secchezza oculare

  • Bruciore o dolori puntori
  • Irritazione di vario grado o dolore
  • Acuità visiva instabile / Visione Offuscata

               - per esempio. visione a intermittenza, che va e viene e diventa migliore dopo l'ammiccamento forzato

  • Moderato grado di arrossamento degli occhi
  • Palpebre 'pesanti' o occhi 'stanchi' o
  • Indossare le lenti a contatto è o diventa scomodo o impossibile

SEGNI TIPICI

nella Malattia dell'Occhio Secco

Quali sono i tipici SEGNI della Malattia da Occhio Secco ?

=> SEGNI Clinici tipici obiettivi della Malattia dell'Occhio Secco sono una riduzione della stabilità del film lacrimale e / o del volume lacrimale sulla superficie oculare che riduce l'umidità del tessuto e porta a danni della superficie!


Un OCCHIO SECCO moderato mostra in genere solo un lieve rossore della Congiuntiva e dei margini della palpebra che induce una condizione infiammatoria come descritto dal termine "cheratocongiuntivite sicca". Gli orifizi delle ghiandole lipidiche di Meibomio sono spesso ostruiti da secreto visibile o invisibile (che rappresenta la causa primaria più frequente della malattia dell'occhio secco). Il volume lacrimale è basso e il tessuto dell'epitelio della superficie oculare ha molti piccoli difetti, che si presentano come piccole macchie nella colorazione vitale con un colorante verde (fluoresceina) osservata in luce blu.

La mancanza di sufficiente liquido lacrimale o di un film lacrimale sufficientemente stabile che è spesso causato da una disfunzione delle ghiandole di Meibomio (MGD) risulta in rispettivi SEGNI patologici: delle palpebre, dei margini della palpebra e delle ghiandole di Meibomio così come delle lacrime, del film lacrimale e della superficie epiteliale corneale e congiuntivale:

il film lacrimale si rompe rapidamente e ha un breve "break up time" (BUT)

    • questo è tipicamente valutato colorando il film lacrimale con una colorante verde (fluoresceina) osservato con luce blue per rendere visibile la rottura del film lacrimale.
      Il diagramma schematico animato a destra illustra un film lacrimale altamente patologico che è stabile per un solo secondo - mentre un valore normale dovrebbe essere almeno di dieci secondi o più (fino a quando il film lacrimale si rompe e fa scattare un altro ammiccamento per riformare un nuovo film lacrimale ).
    • Inizialmente, episodi occasionali di incrementato flusso di lacrime ed occhi lacrimosi possono alternarsi ad occhi secchi. 

  • Alterazioni del Margine Palpebrale, quali:

    • Orifizi delle Ghiandole di Meibomio distorti o tappati da materiale ispessito
    • aumento dell'iperemia e aumento dei vasi sanguigni (teleangiectasie)
    • schiuma e detriti sul margine palpebrale
    • arrotondamento e irregolarità del bordo posteriore della palpebra
  • Scomparsa del Tessuto delle Ghiandole di Meibomio (Gland Drop-Out)

    • si verifica nella visualizzazione delle ghiandole con tecniche specifiche (Meibografia)

SINDROMI DOLOROSE 

nella Malattia da Occhio Secco

 

PERCHÉ i SINTOMI soggettivi e i SEGNI clinici nella malattia dell'occhio secco sono spesso disparati?

=> ... questo non è ancora del tutto chiaro ed è ancora un problema sotto indagini scientifiche 1!


Nella MALATTIA DELL' OCCHIO SECCO esiste spesso una Disparità tra i Sintomi soggettivi del Paziente e i Segni clinici oggettivi

In alcuni casi i sintomi soggettivi intensi causano una grave sofferenza del paziente, mentre l'indagine clinica può evidenziare solo poche alterazioni manifeste minori o anche nessuna patologia - questo probabilmente potrebbe indicare una potenziale sindrome da dolore cronico.

D'altra parte ci può essere un paziente che in realtà ha gravi alterazioni oggettive della normale struttura e funzione, ma non soffre di alcun sintomo grave o potrebbe non avere alcun sintomo. Un paziente così può quindi avere solo un interesse limitato agli interventi terapeutici, anche se questi possono essere molto raccomandabili dal punto di vista clinico.

L'elaborazione dei segnali dalla Superficie Oculare è complessa e viene influenzata su diversi livelli del sistema nervoso. Pertanto, il risultato dipende da molte variabili e potrebbe benissimo essere diverso in individui diversi. Questo si adatta bene alle osservazioni della nostra vita quotidiana, che persone diverse tendono ad avere "costumi storici" diversi e possono reagire in modo diverso agli stessi stimoli.

Un altro problema è che esiste una differenza principale tra una "percezione" ad es. del tatto in un organo periferico, come la cornea, e qualcosa che chiamiamo dolore.

Il DOLORE non è una semplice percezione, ma è fondamentalmente più un sentimento, perché contiene un aspetto emotivo che il cervello assegna a un impulso afferente in arrivo dalla periferia.

L'aspetto emotivo che il cervello assegna allo stimolo si basa su cose molto individuali come esperienze precedenti, emozioni recenti o aspettative future ... per citare solo alcuni fattori. Pertanto, la sensazione reale che viene generata nel cervello può variare in larga misura in individui diversi. Ciò potrebbe indicare una possibilità neurologica per la spiegazione della disparità di segni e sintomi nella malattia dell'occhio secco.

Il dolore ha il senso biologico di avvertirci per evitare pericoli che possono minacciare la nostra salute o la nostra vita. In determinate condizioni, quando un dolore diventa cronico e quando porta a un danno del sistema nervoso stesso, può trasformarsi in una sindrome da dolore cronico. Il dolore ha quindi perso la sua funzione biologica e diventa una malattia a sé stante. In tali casi in cui il dolore cronico persiste senza un danno tissutale identificabile, può essere utile cercare l'aiuto di uno specialista del dolore.

L'influenza psicosomatica su un processo patologico e sulla sua auto-percezione da parte del paziente è una parte della medicina consolidata e riconosciuta a lungo termine. A parte, ad es. mal di schiena, disfunzione cardiovascolare e disfunzione intestinale, una componente psicosomatica può svolgere un ruolo importante anche nella malattia dell'occhio secco, come confermato da molti studi. Quando la malattia diventa la principale preoccupazione nella vita quotidiana, ciò potrebbe suggerire che potrebbe essere utile cercare l'aiuto della psicosomatista.


come si arriva all'occhio secco... e perchè esso tende a peggiorare?

Come si arriva alla Malattia dell'Occhio Secco ?

=> La Malattia dell'Occhio Secco è fortemente influenzata da Sistemi Regolatori e Fattori di Rischio 


Nunerosi fattori influenzano la funzione della Superficie Oculare. 

Una insufficienza dei fattori positivi e il verificarsi di fattori negativi diminuiscono la normale funzione del tessuto e aumentano quindi la probabilità e la gravità di una potenziale malattia dell'occhio secco.

La complessa disregolazione dell'anatomia funzionale della superficie oculare nella malattia dell'occhio secco con una deficienza dei complessi funzionali di base per l'umidità permanente è influenzata da diversi fattori:

Sistemi Regolatori

Difetto di Regolazione 

Difetto principalmente del sistema nervoso, del sistema endocrino ormonale e del sistema immunitario peggiora la funzione della superficie oculare. L'età e il sesso femminile, correlati ad una predominante azione estrogenica con relativa mancanza di androgeni, appaiono come i principali fattori predisponenti per un più alto rischio di malattia dell'occhio secco

Fattori di Rischio Esterni

principalmente essiccazione

I fattori di influenza esterna negativa rappresentano i fattori di rischio per la malattia. Influenzano le lacrime sulla superficie e possono scavalcare la normale capacità funzionale. Si verificano principalmente in ambienti con disidratazione, per usura delle lenti a contatto, per attività visive con bassa frequenza di ammiccamento. Molti si verificano in associazione in ambienti di lavoro tipici dell'ufficio e possono portare a una condizione di occhio secco denominata "Office Eye".

Fattori di Rischio Interni

Alterazione della Salute dell'organo

Fattori di Influenza interna negativa rappresentano i fattori di rischio dell'inizio della malattia. Agiscono sui tessuti che producono il liquido lacrimale e possono deteriorare la normale funzione. Questi sono ad es. malattie croniche, farmaci cronici, età, sesso, nutrizione o idratazione, ecc.


Perché la Malattia dell'Occhio Secco tende a peggiorare?

=> Carenza di Film Lacrimale con diminuzione della umidità del tessuto e danno tissutale si influenzano negativamente l'un l'altro nel creare circoli viziosi automantenendosi e portare alla progressione della malattia!


Circoli Viziosi Auto-mantenentesi

I complessi eventi patologici nella malattia dell'occhio secco tendono a influenzarsi l'un l'altro negativamente e quindi a formare l'auto-rafforzamento dei circoli viziosi della progressione della malattia.

Questo spesso porta ad un peggioramento della malattia senza una diagnosi tempestiva e una terapia efficace.

L'infiammazione è un meccanismo importante

L'infiammazione è un meccanismo importante per il peggioramento della malattia dell'occhio secco.

L'infiammazione è un meccanismo protettivo di base delle cellule e dei tessuti contro lesioni e distruzione, come tipicamente si verifica nella malattia dell'occhio secco a causa dell'instabilità del film lacrimale e dell'aumento dell'attrito. L'infiammazione avvia un meccanismo distruttivo per sconfiggere la causa lesiva e in seguito viene seguito da processi riparativi dei tessuti.

Quando l'infiammazione diventa cronica, tuttavia, si trasforma in un processo negativo e distruttivo perché la distruzione iniziale non può essere seguita da una riparazione sufficiente.

Nelle malattie croniche come la malattia dell'occhio secco, l'insulto cronico del tessuto può portare a un'infiammazione cronica che avvia alcuni circoli viziosi e può quindi facilitare notevolmente il processo patologico.

La Terapia dell'occhio secco per interrompere i circoli viziosi nella malattia dell'occhio secco può quindi includere una terapia antinfiammatoria per un periodo di tempo limitato oltre a una sufficiente integrazione lacrimale e alla terapia delle palpebre.

Per informazioni più dettagliate sulla TERAPIA nella malattia dell'occhio secco, consultare le pagine in lingua inglese integrale dell'OSCB

.


quando un occhio secco è ... una malattia?

QUANDO un Occhio Secco vira verso la Malattia da Occhio Secco? 

=> Quando l'´Occhio Secco´ diventa cronico una condizione occasionale di secchezza oculare può trasformarsi in malattia !


UN OCCASIONALE OCCHIO “SECCO” NON È ANCORA UNA MALATTIA

La maggior parte di noi probabilmente ha già avuto occasionalmente la sensazione di un occhio "secco", ad es. quando siamo esposti ad un ambiente insolitamente secco e disseccante, caratterizzato da bassa umidità, temperature calde, alte velocità del vento e / o dalla bassa frequenza di ammiccamento a causa di impegno visivo intenso come ad es. nel lavoro sullo schermo. Un occhio così "secco" è in genere una condizione di breve durata che scompare non appena ne abbiamo la consapevolezza e rimuoviamo lo stimolo descritto che dissecca.

QUANDO LA "SECCHEZZA" DIVENTA CRONICA, LA CONDIZIONE SI TRASFORMA IN UNA MALATTIA

Solo quando la sensazione di "Secchezza" rimane costante e non può essere rimossa o sufficientemente migliorata evitando gli stimoli ambientali essiccanti e / o migliorando l'ammiccamento delle palpebre

... poi le condizioni diventano croniche e un occasionale Occhio "Asciutto" può svilupparsi nella SINDROME dell'Occhio Secco.

Questo è in genere correlato ad un aumento della durata e dell'intensità dei sintomi e all'aumento della gravità dei reperti / segni clinici a causa dell'aumento di alterazione e della lesione del tessuto della Superficie Oculare.

Numerosi e Differenti CIRCOLI VIZIOSI auto mantenendo aggravamento e peggioramento della malattia si verificano nella malattia cronica dell'occhio secco e possono portare al quadro clinico in piena regola con una distruzione progressiva dei tessuti e una perdita della funzione della superficie oculare.


 

 

=> For more detailed information please consult the original full-length English Language Version 

L'umidità costante della cornea e della congiuntiva nella fessura palpebrale aperta si ottiene coprendole con uno strato di liquido lacrimale - Il FILM LACRIMALE.

Questo è sottile e abbastanza omogeneo da non compromettere la vista e allo stesso tempo sufficientemente stabile per evitare l'essiccazione del tessuto nell'aria.

Il FILM LACRIMALE ha tre strati costituiti dai prodotti di diverse ghiandole. Le mucine delle singole cellule del calice (GC) nella congiuntiva rendono la superficie bagnabile dall'acqua della ghiandola lacrimale. L'olio delle ghiandole di Meibomio all'interno delle palpebre forma la superficie - ritarda l'evaporazione dell'acqua lacrimale e fornisce la stabilità del film lacrimale.